CENTRO
VISTI
PER L'ITALIA
SEDE DI MOSCA
Mosca,
trav. Malyi Tolmachevskiy,
n.6 con.1
Scegliete la vostra filiale:

Ricongiungimento familiare

Possono presentare i documenti di richiesta del visto:
- il richiedente personalmente;
- uno dei membri della famiglia con i documenti attestanti la parentela: i genitori per i figli, figli maggiorenni per i genitori – con il certificato di nascita (originale+fotocopia), marito/moglie – con il certificato di matrimonio (originale + fotocopia). Tenete presente che i fratelli/sorelle non sono considerati parenti vicini e quindi non hanno diritto di presentare la domanda l’uno per l’altro;
- se il richiedente risiede fuori Mosca e fuori della regione di Mosca, i documenti possono essere presentati sia dal richiedente, che da una persona da lui delegata con delega notarile. La persona delegata deve presentare la delega notarile (originale + 3 copie) ed il passaporto (originale + 3 copie).

Per i richiedenti che risiedono, lavorano o sono registrati a Mosca e nella regione di Mosca, i documenti non possono essere presentati da terzi con procura notarile, ma solo dai richiedenti personalmente.

Gentili clienti!
Dal 06.08.2013 in caso di richiesta del visto per «Ricongiungimento familiare» se l’invitante è cittadino UE va richiesto il visto di tipo «C».

1. L’invito.
Se l’invitante non è cittadino UE è necessario presentare il Nulla Osta emesso da non oltre 6 mesi dallo Sportello Unico competente.
Nell’invito il cittadino italiano oppure il cittadino UE deve indicare la propria residenza permanente in Italia (il modulo è disponibile sul nostro sito nella sezione «Modulistica»)

Se l’invitante non è cittadino UE è necessario presentare la fotocopia di permesso di soggiorno.
Se l’invitante è cittadino UE è necessario presentare la fotocopia del documento di identità.

2. I documenti che attestino legami di parentela. Certificati di matrimonio, di nascita (copia + originale). Devono essere apostillati e legalizzati (copia + originale).

3. Fotocopia della pagina del passaporto valido per l’espatrio riportante i dati del richiedente e una fotografia del medesimo

4. Formulario con una fotografia (formato tessera)
Se l’invitante è cittadino italiano oppure cittadino UE con la residenza permanente in Italia, è necessario compilare il formulario di tipo «C».
Se il visto per «Ricongiungimento familiare» si richiede con un cittadino che è in possesso di permesso di soggiorno sulla base di un Nulla Osta, è necessario compilare il formulario tipo «D».

5. Il titolo di viaggio.

Ricordate che il titolo di viaggio (passaporto) deve essere in corso di validità con scadenza superiore di almeno tre mesi a quella del visto richiesto. Nel passaporto devono esserci almeno due pagine libere per l’apposizione del visto.
Se si posseggono due passaporti validi, occorre presentarli entrambi. Se uno di essi è annullato, ne basta una copia.

6. La ricevuta del pagamento dei diritti consolari.
Il pagamento dei diritti consolari si effettua presso gli uffici di Banca Intesa (per le persone private) Il costo del visto, se l’invitante è cittadino UE, è gratuito.
Il costo del visto, se l’invitante non è cittadino UE, è di 116 euro (non ci sono categorie esentate dal pagamento).

7. Passaporto nazionale.
Per poter sottoscrivere il contratto del servizio richiesto con il Centro Visti per l’Italia VMS, per un cittadino russo è necessario esibire il passaporto nazionale, per i cittadini di altri paesi è sufficiente qualsiasi documento d’identità. 

8. Consenso per il trattamento dei dati personali. 

Per ciascun richiedente, inclusi i bambini, è necessario compilare in originale un modulo separato per il consenso al trattamento dei dati personali. Per le persone sotto i 18 anni di età, il consenso può essere compilato e firmato da un genitore o rappresentante legale, con l’indicazione dei propri dati nel corrispondente paragrafo del consenso. Il consenso può essere compilato sia a mano, che al computer, e in lingua russa.

Potete trovare il modulo ed un esempio per la compilazione del consenso in (Modulistica)