Informazioni importanti

Gentili clienti! 
Vi informiamo che per il periodo delle vacanze di Capodanno dal 01 al 10 gennaio 2021il Centro Visti per l’Italia non funzionerà.

Gentili clienti!
25.12.2020 —Natale cattolico. Il Centro Visti per l’Italia non funzionerà.

Gentili clienti!
Vi informiamo che il Centro Visti per l’Italia a Mosca (SOLO lufficio a Malyi Tolmachevskiy, n.6 con.1) dal 30.07.2020 ha ripreso laccettazione dei documenti ESCLUSIVAMENTE per le seguenti tipologie di visti:

  • Visto per lavoro (Visti per lavoro subordinato in presenza di nulla osta di uno dei seguenti enti: SUI, ANPAL, CONI. Visti lavoro subordinato per Marittimi)
  • Visto per trasporto
  • Visto per missione
  • Visto per transito
  • Visti per studio (Visti per studi universitari, dottorati, masters e programmi di scambio fra università)
  • Visto per cure mediche
  • Visto per reingresso
  • Visto per affari
  • Visto per motivi familiari (Parenti stretti di cittadini dell’Unione Europea determinati in Direttiva 2004/38 / CE e parenti stretti di cittadini extracomunitari titolari di permesso di soggiorno determinati in Direttiva 2004/38/CE o muniti di un “NULLA OSTA al ricongiungimento del S.U.I. (Sportello Unico per l’Immigrazione)” e anche le persone determinate alla lettera i-bis dell’articolo 4 comma 1 DPCM 7 agosto 2020 come successivamente integrato dal DPCM 7 settembre 2020 (comprovata e stabile relazione affettiva in Italia).

    IMPORTANTE: Si prega di inviare SOLO ED ESCLUSIVAMENTE gli allegati richiesti e della minore dimensione possibile (no video, no foto o altro materiale non richiesto), per facilitare una più veloce trattazione delle richieste.

    • Ai sensi del DPCM 3 novembre 2020, è ammesso l’ingresso nel territorio nazionale per raggiungere il domicilio/abitazione/residenza di una persona di cui alle lettere f e h dell’articolo 6 comma 1 del DPCM 7 agosto 2020 http://www.governo.it/it/articolo/coronavirus-il-presidente-conte-firma-il-dpcm-del-3-novembre-2020/15617 anche non convivente, con la quale vi sia una comprovata e stabile relazione affettiva. La relazione affettiva riguarda esclusivamente le coppie e non i familiari. 

      L’ingresso in Italia per turismo non è al momento consentito, compresi inviti presso abitazioni proprie o di familiari in altro luogo diverso dalla propria residenza.

      Gli interessati potranno prendere appuntamento presso il centro visti Vms per presentare la domanda di visto di turismo/visita a familiari e amici

      Oltre alla documentazione prevista per richiedere un visto di turismo/visita a familiari e amici https://italy-vms.ru/documentformskit/documenti-per-visto-per-motivi-familiari-non-eu-cittadini/, dovrà essere presentata una dichiarazione di responsabilità della parte invitante sulla durata e stabilità della relazione affettiva, accompagnata da copia di un valido documento di identità.

      Una volta ottenuto il visto potrà inoltre essere scaricata una nota di accompagnamento (clicca qui per scaricare), che riporta un estratto del suddetto DPCM, in cui sono riportate le categorie dei richiedenti visto esentati dalle restrizioni di viaggio, che al punto i-bis prevede l’ingresso nel territorio nazionale per raggiungere il domicilio/residenza di una persona di cui alle lettere f) e h) anche non convivente, con la quale vi sia una comprovata e stabile relazione affettiva, con relativa traduzione in russo per facilitare, per quanto possibile, l’imbarco, nel rispetto della normativa nazionale della Federazione russa, insieme alla documentazione che comprovi le motivazioni del viaggio.

      Si suggerisce tuttavia attenta lettura del seguente avviso : https://consmosca.esteri.it/consolato_mosca/it/la_comunicazione/dal-consolato/2020/09/nuovo-avviso-sui-visti-per-l-italia.html. Coloro che sono già in possesso di valido visto Schengen appartenenti alle categorie indicate nel DPCM del 3 novembre 2020 potranno anch’essi scaricare la nota con traduzione in russo (clicca qui per scaricare) e dovranno essere in possesso della dichiarazione di responsabilità della parte invitante sulla durata e stabilità della relazione affettiva, accompagnata da copia di un valido documento di identità.

      I titolari di un visto Schengen non hanno automaticamente diritto a entrare nello spazio Schengen e devono rispettare le restrizioni di viaggio vigenti. La decisione di ingresso in territorio nazionale spetta alle Autorità di frontiera, che possono chiedere l’esibizione di documentazione comprovante i motivi del viaggio e l’appartenenza alle categorie escluse dalle restrizioni di viaggio e negare l’ingresso ai cittadini stranieri nel territorio nazionale.

      Ove possibile, è, altresì, consigliabile recarsi in Italia con volo diretto.

      Si attira l’attenzione di tutti i richiedenti sull’obbligo di quarantena (14 giorni) previsto per possessori di visto turistico.
      Come previsto dall’articolo 76 del Testo Unico in materia di documentazione amministrativa, chiunque rilasci dichiarazioni mendaci è tenuto a rispondere per reato di falso ai sensi del Codice penale e delle leggi speciali in materia.

      ATTENZIONE: Le presenti disposizioni si applicano dalla data del 6 novembre 2020 e sono efficaci fino alla data del 3 dicembre 2020. La data di ingresso nell’area Schengen non deve essere successiva al 3 dicembre.

      ATTENZIONE
      Ai sensi del DPCM 24 Ottobre 2020, è fatto obbligo a chiunque si rechi in territorio italiano per ragioni indifferibili, in particolare per eventi sportivi e fieristici, previa autorizzazione del Ministero della Salute, di presentare al vettore all’atto dell’imbarco, e a chiunque sia deputato ad effettuare i controlli, l’attestazione di essersi sottoposti, nelle 72 ore antecedenti all’ingresso nel territorio nazionale, ad un test molecolare o antigenico, effettuato per mezzo di tampone e risultato negative.

 

Si prega di notare che a causa di una situazione epidemica instabile nel mondo, il periodo minimo per l’esame dei documenti presentati è di 10 giorni lavorativi.

Laccettazione dei documenti si effettua SOLO su appuntamento che è possibile fissare qui.
Allo scopo di prevenire le infenzioni da Coronavirus, si prega di presentarsi in conformità all’appuntamento fissato. Durante la permanenza nel Centro Visti bisogna indossare la mascherina e i guanti e mantenere un minimo di 1,5 metri di distanza interpersonale.
Il numero di persone ammese a trovarsi contemporaneamente nella sala accettazione dei documenti è limitato, pertanto si prega di preventivare un possibile tempo di attesa. Con la finalità di ridurre l’eventuale tempo totale necessario al completamento del servizio di accettazione delle domande di visto, ed anche per minimizzare la possibilità dei contatti interpersonali, si raccomanda di pagare la tariffa consolare e acquistare la polizza assicurativa in anticipo.

Tutti coloro che si recano in Italia da un Paese estero a qualsiasi titolo sono pregati di prendere attenta visione di quanto riportato al link:
 
https://www.esteri.it/mae/it/ministero/normativaonline/decreto-iorestoacasa-domande-frequenti/focus-cittadini-italiani-in-rientro-dall-estero-e-cittadini-stranieri-in-italia.html
 e in particolare delle regole in materia di isolamento fiduciario (quarantena) da trascorrere presso l’indirizzo che ciascuno è libero di indicare sull’apposito modello di autocertificazione scaricabile dal suddetto sito.
Si puo  familiarizzare con le regole generali di movimento nei paesi dell’UE durante una pandemia qui

Gentili clienti!

Si prega di prestare attenzione, che dal 31 agosto 2020, nel ufficio a Mosca, trav. Malyi Tolmachevskiy, n.6 con.1, il ritiro dei passaporti già pronti, le chiamate e le richieste via e-mail
potranno essere effettuati nei giorni lavorativi (dal lunedì al venerdì) dalle 09.00 alle 17.00
il ufficio a Mosca (ufficio via Kievskaya, im. 2) temporaneamente chiuso dal 28.09.2020


Gli uffici
a Ulyanovsk, Stavropol sono temporaneamente chiusi dal 03.08.2020
L’ufficio a Kalinigrad è temporaneamente chiuso dal 12.08.2020
L’ufficio a Omsk è temporaneamente chiuso dal 24.08.2020
Gli uffici a Lipetsk, Voronezh sono temporaneamente chiusi dal 27.08.2020
L’ufficio Rostov-na-Donu temporaneamente chiuso dal 23.09.2020
L’ufficio a Belgorod temporaneamente chiuso dal 25.09.2020
L’ufficio a Novosibirsk temporaneamente chiuso dal 28.09.2020
L’ufficio a Vladivostok temporaneamente chiuso dal 29.09.2020
Gli uffici a Krasnoyarsk e Volgograd temporaneamente chiusi dal 05.10.2020
L’ufficio a Samara temporaneamente chiuso dal 06.10.2020
Gli uffici a Perm e Ufa temporaneamente chiusi dal 08.10.2020
L’ufficio a Mineralnye Vody temporaneamente chiuso dal 08.10.2020
L’ufficio Tomsk temporaneamente chiuso dal 09.10.2020
L’ufficio a Chelyabinsk temporaneamente chiuso dal 13.10.2020
Gli uffici a N.Novgorod e Kazan temporaneamente chiusi dal 15.10.2020
L’ufficio a Krasnodar temporaneamente chiuso dal 15.10.2020
L’ufficio a Ekaterinburg temporaneamente chiuso dal 22.10.2020
L’ufficio a Irkutsk temporaneamente chiuso dal 02.11.2020

Si prega di prestare attenzione che negli tutti gli uffici le chiamate e le richieste via e-mail temporaneamente non possono essere accettate. Per richiedere ulteriori informazioni è possibile contattare il seguente numero telefonico +7 (495) 990 75 00 o via e-mail info@italyvms.ru.

Qui Lei può verificare se il Suo passaporto sia già pronto.
Il ritiro dei passporti si effetua alla presentazione dei documenti necessari.
Durante la permanenza all’interno dei Centri Visti è obbligatorio indossare la mascherina e i guanti.
Si prega di seguire gli aggiornamenti delle informazioni sul nostro sito.

Attenzione!
Dal 22 luglio il call-center del Centro Visti per l’Italia a Mosca ricomincia a funzionare.

Attenzione!
Dal 29 giugno il Centro Visti per l’Italia (ufficio via Kievskaya, im. 2) sarà aperto per il RITIRO dei passaporti già pronti, solo per quelli le cui domande di visto sono state presentate in questo ufficio.
Il ritiro potrà essere effettuato dalle 09:00 alle 13:00 in presenza dei documenti necessari.
Durantela permanenza all’interno dei Centri Visti è obbligatorio indossare la mascherina e i guanti.
Tutti gli altri Centri Visti, incluso l’ufficio a via Mytnaya, rimangono TEMPORANEAMENTE chiusi.
Si prega di seguire gli aggiornamenti delle informazioni sul nostro sito. 

Dal 18 giugno il Centro Visti d`Italia (ufficio Malyi Tolmachevskiy lane, 6/1) ricomincia il RITIRO dei passaporti.


Attenzione!
Vi informiamo che in conformità ai decreti del Presidente della Federazione Russa,  tutti gli uffici dei Centri Visti per l’Italia VMS ( “Visa Management Service” Srl.)  saranno completamente CHIUSI, a partire dal 30.03.2020  fino a nuove comunicazioni . Pertanto SARANNO INDISPONIBILI tutti i servizi, compresi quelli relativi alla presentazione e al ritiro dei documenti, alla trattazione delle chiamate in arrivo e delle richieste inviate via e-mail.

Gentili richiedenti!

Vi comunichiamo che la presentazione e il ritiro dei documenti, nell’ambito dei servizi Prime time e VIP Premium Lounge (relativamente al sabato dalle ore 11.00 alle ore 15.00), non sono temporaneamente disponibili. Ci scusiamo per il disagio.

Prima di presentarsi al Centro Visti per l’Italia VMS, si prega di leggere con la massima attenzione le informazioni riportate qui di seguito.

Il visto Schengen è valido per i seguenti paesi: Austria, Belgio, Danimarca, Estonia, Finlandia, Francia, Germania, Grecia, Islanda, Italia, Lettonia, Lituania, Lussemburgo, Liechtenstein, Malta, Norvegia, Paesi Bassi, Polonia, Portogallo, Repubblica Ceca, Slovacchia, Slovenia, Spagna, Svezia, Svizzera, Ungheria.

Per usufruire dell’assistenza del Centro Visti per l’Italia VMS e presentare i documenti è necessario fissare un appuntamento. L’appuntamento può essere fissato attraverso il nostro sito internet (tramite il link: “Fissare un appuntamento“).

Al fine di poter offrire un servizio ancora più efficente e di ridurre ulteriormente i tempi di permanenza nel Centro Visti invitiamo cortesemente i clienti a fissare l’appuntamento in anticipo e a presentarsi nella data e nell’ora stabilita.

Presso il Centro Visti per l’Italia VMS per motivi di sicurezza ed al fine di poter fornire un servizio di assistenza più efficiente è vietato l’uso di qualsiasi mezzo elettronico per  clienti e impiegati. All’ingresso dell’edificio tutti i mezzi del genere devono essere spenti durante tutta la durata della visita.

Attenzione: i documenti per la richiesta di visto possono essere presentati non piu` di sei mesi prima dell’inizio del viaggio previsto o, per i marittimi nell’espletamento delle loro mansioni, non più di nove mesi prima dell’inizio del viaggio previsto e, di norma, al più tardi 15 giorni di calendario prima dell’inizio del viaggio previsto.

Possono presentare i documenti di richiesta del visto:
-i richiedenti maggiorenni personalmente

Il richiedente che ha già fornite le proprie impronte digitali può delegare un’altra persona a presentare la domanda di visto solo nei seguenti casi:
1) uno dei membri della famiglia con i documenti attestanti la parentela: i genitori per i figli, i figli maggiorenni per i genitori, con il certificato di nascita (originale+fotocopia); il marito/la moglie – con il certificato di matrimonio (originale + fotocopia). Nel caso in cui il proprio cognome fosse cambiato, devono essere forniti ulteriori documenti giustificativi (ad esempio: il certificato di matrimonio o il certificato attestante la modifica del cognome);
2) da una persona che agisce in forza di una procura se presenta la richiesta di visto a Mosca. Se un richiedente vive, lavora o è registrato al di fuori la città di Mosca o della regione di Mosca, i rappresentanti autorizzati devono presentare i seguenti documenti: procura notarile (originale e 3 copie), originale e 3 copie del passaporto nazionale o internazionale.
3) da una persona che agisce in forza di una procura se presenta la richiesta di visto in una delle filiali del Visa management service Srl. Se un richiedente vive, lavora o è registrato al di fuori della città di presentazione, i rappresentanti autorizzati devono presentare i seguenti documenti: procura notarile (originale e 2 copie),  originale e 2 copie del passaporto nazionale – pagina con la foto e pagina con la registrazione o internazionale. 

Chi può presentare i documenti:

Per Mosca – i cittadini (esclusi i cittadini residenti a San-Pietroburgo, Murmansk, Arkhangelsk, Vologda, Velikiy Novgorod, Pskov, nella Repubblica di Karelia, e nelle relative regioni. Questi devono consegnano i documenti presso il Centro Visti per l’Italia VMS a San Pietroburgо).

Tranne i documenti principali per ottenere il visto i cittadini stranieri sono tenuti a fornire documenti in grado di provare il proprio soggiorno legale nella Federazione Russa:
1. Registrazione nella Federezione Russa valida per almeno 6 mesi prima di viaggio e tre mesi dopo, oppure permesso di soggiorno, permesso di soggiorno temporaneo.
2. A seconda di cittadinanza: carta di immigrazione; licenza d’esercizio, permesso di lavoro (originali e copie), visto di lunga termine (visto per motivi di studio, visto per motivi di lavoro).
Siete pregati di fare attenzione il cittadino straniero puo` presentare i documenti presso Consolato Generale d`Italia a Mosca sulla base del visto di lungo termine nella Federazione Russa (visto per motivi di lavoro o studio) che permette ingressi multipli e soggiorno nella Federazione Russa piu` di 90 giorni.

Per tutte le domande relative alle diverse tipologie di visto, ai requisiti della documentazione, al processo di presentazione, e per conoscere l’ubicazione dei nostri uffici, potete contattarci via e-mail. Continua…

Affinché i vostri documenti possano essere esaminati nel più breve tempo possibile è necessario:
– se dovete effettuare dei viaggi prima della partenza per l’Italia, oppure avete la necessità del visto per un giorno preciso, vi consigliamo di allegare la documentazione che conferma l’urgenza del vostro viaggio, la copia del biglietto, la prenotazione alberghiera, ecc;
– il visto Schengen deve sempre essere richiesto alla Rappresentanza Diplomatica del paese che costituisce la meta principale della visita (del viaggio, soggiorno). Se pianificate di visitare alcuni paesi Schengen, dovete presentare la domanda per il visto alla Rappresentanza Diplomatica del paese dove intendete soggiornare per il maggior numero di giorni;
- nel caso pianificate stare nei vari paesi dello spazio Sсhengen per il numero di giorni uguale, bisogna chiedere il visto nel Consolato del primo paese del Suo viaggio.
- se si desidera aggiungere i seguenti documenti alla domanda: lettere e lettere informative che illustrano specifiche motivazioni al Consolato Generale d’Italia a Mosca, itinerari e richieste di annullamento di visto, detti documenti dovranno essere redatti in inglese o in italiano e sottoscritti dal richiedente.

Il Consolato Generale d’Italia potrebbe richiedere documenti aggiuntivi.

«Visa Management Service» Srl è l’unica società autorizzata dal Consolato Generale d’Italia a fornire.
I servizi di supporto per la richiesta di un visto nella Federazione Russa. «Visa Management Service» Srl svolge le proprie attività per la ricezione delle domande di visto SOLO all’interno dei propri centri visti. All’interno dei centri visti è possibile ottenere anche vari servizi complementari aggiuntivi.

I documenti per la richiesta di un visto per l’Italia possono essere presentati direttamente al Consolato Generale d’Italia (solo attraverso il servizio di prenotazione On-Line)in qualità di missione ufficiale italiana nella Federazione Russa.
In alternativa i documenti possono essere presentati tramite la società partner di esternalizzazione autorizzata: Visa Management Service Srl.

Tutti gli intermediari che offrono servizi a pagamento per facilitare la presentazione delle richieste e l’ottenimento di un visto (compilando il modulo di domanda per il visto, l’assicurazione, le prenotazioni di alberghi, le prenotazioni di biglietti di viaggio ed altro ancora) NON SONO dipendenti di Visa Management Service. «Visa Management Service» Srl non è in alcun modo responsabile delle azioni di queste persone.
La Visa Management Service Srl e il Consolato Generale d’Italia raccomandano di fare attenzione alle persone che offrono servizi relativi alle richieste di visti per strada, esponendo cartelli del tipo “Visa Center d’Italia”, “Visa Center” e altri simili, nonché a tutti coloro che pubblicizzano canali preferenziali per l’ottenimento di un visto.

Attiriamo la vostra attenzione sul fatto che un modo improprio di presentare la richiesta di visto può provocare il diniego del visto stesso.
PRESTATE ATTENZIONE.

Per motivi di sicurezza non è consentito ai richiedenti di essere accompagnati da amici, parenti o conoscenti. Tuttavia è consentito farsi accompagnare da un familiare per i richiedenti non udenti / soggetti disabili / minorenni.