Informazioni importanti

Tutte le informazioni sui cambiamenti verranno ora pubblicate nella sezione Notizie.

 

È possibile presentare documenti solo SU APPUNTAMENTO.

Allo scopo di prevenire le infenzioni da Coronavirus, si prega di presentarsi in conformità all’appuntamento fissato. Durante la permanenza nel Centro Visti bisogna indossare la mascherina e i guanti e mantenere un minimo di 1,5 metri di distanza interpersonale.
Il numero di persone ammese a trovarsi contemporaneamente nella sala accettazione dei documenti è limitato, pertanto si prega di preventivare un possibile tempo di attesa. 

Si prega di notare che negli uffici regionali le telefonate non vengono temporaneamente accettate. In caso di domande si può contattarci telefonicamente +7 (495) 990 75 00 o tramite e-mail: info@italyvms.ru.

L’ufficio a Mosca (ufficio via Kievskaya, im. 2) temporaneamente chiuso dal 28.09.2020.


Visto Rinnuovo

Siamo lieti di informarvi che dal 3 maggio 2021 SOLO le persone in possesso di visti turistici italiani (visto Schengen tipo C) e scaduti nel periodo che va dal 1° gennaio 2020 ad oggi possono richiedere un nuovo Visto turistico italiano (Visto Rinnuovo).

Per avere informazioni su documenti necessari, il costo di diritti consolari e di servizi del Centro visti, regole di prezentazione dei documenti fare clic su Dettagli…

Si prega di notare che su richiesta può essere presa una decisione negativa, in caso di uso improprio dei suddetti ultimi visti italiani rilasciati (ad esempio, non sono mai stati utilizzati per entrare in Italia, ma sono stati utilizzati per viaggi in altri paesi Schengen).

Si prega di notare che i viaggi in Italia e in altri paesi Dell’accordo Schengen per il turismo non sono ancora consentiti a causa degli attuali limiti temporanei causati dalla pandemia.

Ulteriori informazioni si possono trovare sul sito del Consolato Generale d’Italia a Mosca.


Tipologie di visti disponibili

Vi informiamo che il Centro Visti per l’Italia a Mosca (SOLO lufficio a Malyi Tolmachevskiy, n.6 con.1) e gli uffici regionali disponibili possono ricevere domande solo per le seguenti tipologie di visti:

  • Visto per lavoro subordinato
  • Visto per lavoro autonomo
  • Visto per Residenza Elettiva
  • Visto per Ricerca
  • Visto per invito (partecipazione a un evento pubblico sul tema di cultura, di diritti umani, di politica, di scienza, ecc.)
  • Visto per motivi religiosi (per ecclesiastici e membri di comunita` religiose sostenute da note confessioni)
  • Visto per trasporto
  • Visto per missione
  • Visto per transito
  • Visti per studio
  • Visto per cure mediche
  • Visto per reingresso
  • Visto per affari
  • Visto per gara sportiva (partecipazione a competizioni sportive di livello agonistico autorizzate dal CONI (Comitato olimpico nazionale italiano) o dal CIP (Comitato italiano paralimpico).
  • Visto per motivi familiari (Parenti stretti di cittadini dell’Unione Europea determinati in Direttiva 2004/38 / CE e parenti stretti di cittadini extracomunitari titolari di permesso di soggiorno determinati in Direttiva 2004/38/CE o muniti di un “NULLA OSTA al ricongiungimento del S.U.I. (Sportello Unico per l’Immigrazione)” e anche le persone determinate alla lettera L dell’articolo 4 comma 1 DPCM 7 agosto 2020 come successivamente integrato dal DPCM 7 settembre 2020 (comprovata e stabile relazione affettiva in Italia Per conoscere i dettagli…).


Documenti per la richiesta di visto possono essere presentati non piu` di sei mesi prima dell’inizio del viaggio previsto o, per i marittimi nell’espletamento delle loro mansioni, non più di nove mesi prima dell’inizio del viaggio previsto e, di norma, al più tardi 15 giorni di calendario prima dell’inizio del viaggio previsto.

A causa di una situazione epidemica instabile nel mondo, il periodo minimo per l’esame dei documenti presentati è di 7 giorni lavorativi.


Presso il Centro Visti per l’Italia VMS per motivi di sicurezza ed al fine di poter fornire un servizio di assistenza più efficiente è vietato l’uso di qualsiasi mezzo elettronico per  clienti e impiegati. All’ingresso dell’edificio tutti i mezzi del genere devono essere spenti durante tutta la durata della visita.

Per motivi di sicurezza non è consentito ai richiedenti di essere accompagnati da amici, parenti o conoscenti. Tuttavia è consentito farsi accompagnare da un familiare per i richiedenti non udenti / soggetti disabili / minorenni.


Il visto Schengen (tipo C)
si richiede per l’ingresso nel territorio dei paesi Schengen ai fini di transito o di un soggiorno fino a 90 giorni in un periodo di 180 giorni. Questo visto può essere rilascito per uno, due o multipli ingressi per un massimo di 5 anni.

Il visto Schengen deve essere rilasciato dalla Rappresentanza diplomatica del Paese principale di visita durante un viaggio. Se si ha intenzione di visitare più paesi Schengen* durante un viaggio, bisogna richiedere il visto attraverso la Rappresentanza diplomatica del paese in cui si pianifica di soggiornare per il maggior numero di giorni. Con un numero uguale di giorni in diversi paesi Schengen in un viaggio si deve richiedere il visto tramite la missione diplomatica del primo paese di visita.

*Austria, Belgio, Danimarca, Estonia, Finlandia, Francia, Germania, Grecia, Islanda, Italia, Lettonia, Lituania, Lussemburgo, Liechtenstein, Malta, Norvegia, Paesi Bassi, Polonia, Portogallo, Repubblica Ceca, Slovacchia, Slovenia, Spagna, Svezia, Svizzera, Ungheria.

Il visto nazionale italiano (tipo D) si richiede in caso di soggiorno singolo in Italia superiore a 90 giorni. Il visto nazionale può essere rilasciato per un massimo di 1 anno per un soggiorno fino a 365 giorni.

Si prega di prestare attenzione:
– se dovete effettuare dei viaggi prima della partenza per l’Italia, oppure avete la necessità del visto per un giorno preciso, vi consigliamo di allegare la documentazione che conferma l’urgenza del vostro viaggio, la copia del biglietto, la prenotazione alberghiera, ecc;
- se si desidera aggiungere i seguenti documenti alla domanda: lettere e lettere informative che illustrano specifiche motivazioni al Consolato Generale d’Italia a Mosca, itinerari e richieste di annullamento di visto, detti documenti dovranno essere redatti in inglese o in italiano e sottoscritti dal richiedente.

Il Consolato Generale d’Italia potrebbe richiedere documenti aggiuntivi.

 

«Visa Management Service» Srl è l’unica società autorizzata dal Consolato Generale d’Italia a fornire i servizi di supporto per la richiesta di un visto nella Federazione Russa. «Visa Management Service» Srl svolge le proprie attività per la ricezione delle domande di visto SOLO all’interno dei propri centri visti. All’interno dei centri visti è possibile ottenere anche vari servizi complementari aggiuntivi.

I documenti per la richiesta di un visto per l’Italia possono essere presentati direttamente al Consolato Generale d’Italia (solo attraverso il servizio di prenotazione On-Line) in qualità di missione ufficiale italiana nella Federazione Russa.
In alternativa i documenti possono essere presentati tramite la società partner di esternalizzazione autorizzata: Visa Management Service Srl.

Tutti gli intermediari che offrono servizi a pagamento per facilitare la presentazione delle richieste e l’ottenimento di un visto (compilando il modulo di domanda per il visto, l’assicurazione, le prenotazioni di alberghi, le prenotazioni di biglietti di viaggio ed altro ancora) NON SONO dipendenti di Visa Management Service. «Visa Management Service» Srl non è in alcun modo responsabile delle azioni di queste persone.
La Visa Management Service Srl e il Consolato Generale d’Italia raccomandano di fare attenzione alle persone che offrono servizi relativi alle richieste di visti per strada, esponendo cartelli del tipo “Visa Center d’Italia”, “Visa Center” e altri simili, nonché a tutti coloro che pubblicizzano canali preferenziali per l’ottenimento di un visto.

Attiriamo la vostra attenzione sul fatto che un modo improprio di presentare la richiesta di visto può provocare il diniego del visto stesso.
PRESTATE ATTENZIONE.